CENTRO EDUCATIVO alle RELAZIONI AFFETTIVE

 

La rilevanza statistica del fenomeno della violenza, unitamente alla carenza, sino ad oggi, nel territorio del Veneto Orientale di un servizio dedicato agli uomini che agiscono violenza nelle più svariate forme e modalità, ha fatto emergere l’esigenza di dedicare un Centro per il recupero di soggetti che agiscono violenza nelle relazioni affettive, e che fornisce assistenza psicologica e programmi d’intervento personalizzati nel difficile processo di uscita dalla violenza.

 

Il Centro Educativo alle Relazioni Affettive, è parte integrante le attività della Fondazione Ferrioli Bo Onlus, prevede un insieme di attività rivolte agli autori di violenza fisica, sessuale, psicologica, verbale, economica o comportamenti persecutori.

 

Il Centro Educativo alle Relazioni Affettive nasce da un’attenta analisi delle caratteristiche del fenomeno della violenza di genere, che non costituisce solamente un “problema delle donne”, ma che deve considerare anche l’altro lato della medaglia, da qui ne consegue che per intervenire efficacemente è importante ampliare la visione del fenomeno, non prendendo in considerazione solo la vittima della violenza, ma anche il suo autore.

 

In questo senso appare fondamentale l’ attuazione di programmi di intervento e reinserimento diretti agli uomini autori di violenza, con l’ obiettivo di interrompere la spirale della violenza anche nella sua “trasmissione tra le generazioni”.

 

Anche il Parlamento Europeo ribadisce la necessità di lavorare sia con le vittime che con gli autori di violenza; inoltre la Convenzione di Istanbul, all’ aricolo 16 (Programmi di intervento di carattere preventivo e di trattamento) stabilisce la necessità di implementare interventi rivolti agli uomini.

 

Gli obiettivi che ci si pone intervenendo con gli uomini autori di violenza sono:

* interrompere la spirale della violenza;

* far raggiungere agli autori una consapevolezza della violenza che attuano e riconoscere le loro responsabilità per le violenze agìte;

* imparare a condurre le relazioni con le donne in condizione di non violenza, di parità e di rispetto reciproco;

* gli uomini devono imparare ad acquisire nuove capacità e competenze per cambiare e conoscere comportamenti alternativi alla violenza e gestire i conflitti senza prevaricazione imparando ad entrare in contatto con le proprie emozioni e i propri sentimenti;

* molti autori di violenza sono anche padri e mantengono una forma di relazione con i propri figli/e e, quindi, è necessario aumentare a loro sicurezza ed evitare che possano emulare gli stessi comportamenti violenti. Questo può avvenire attraverso il recupero della relazione padre-figlio/i che il più delle volte risulta danneggiata.

CARTA SERVIZI
carta servizi CERA.pdf
Documento Adobe Acrobat [45.5 KB]

Inserisci la tua firma ed il codice fiscale che trovi qui sotto nel primo riquadro nell'area a sostegno delle organizzazioni non lucrative.

93033830279

seguici su Facebook:

 

CENTRO ANTIVIOLENZA la MAGNOLIA

 

CENTRO MULTIDISCIPLINARE per la TUTELA della FAMIGLIA e dei FANCIULLI

LINK UTILI

Polizia di Stato

Rete Antiviolenza 1522

ENTE FORMATORE

Ordine Assistenti Sociali del Veneto

numeri utili

App utile

APP UTILE per trovare indirizzi dei centri antiviolenza
APP per SMARTPHONE per chiamare aiuto ed altro

Area riservata

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FONDAZIONE E. FERRIOLI e L. BO onlus Via Ca Boldu 120 San Dona' di Piave (Ve)